PREMIO FERONIA Filippo Bettini 2017

27.07.2017

25 anni di lotta culturale, di contrasto al principio del "meno peggio" e ai canoni effimeri della cultura-spettacolo, di contrasto alla compiacenza dell'ideologia dominante; il Premio Feronia - Città di Fiano "Filippo Bettini" apre i battenti con più fervore e determinazione, portando alla ribalta la qualità del testo e l'innovazione espressiva, ideologica e culturale.

Giunto quest'anno alla XXV edizione, il Premio Feronia - Città di Fiano "Filippo Bettini" è organizzato dal Comune di Fiano Romano, realizzato con il contributo del Consiglio Regionale del Lazio e della Camera di Commercio di Roma e patrocinato da: Unesco, Ue, Ministero degli Affari Esteri, Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Il Feronia molto spesso è stato definito un antipremio poiché attento alla letteratura di ricerca eostile alle logiche di mercato e dell'industria culturale. Nel corso delle sue edizioni ha continuato ad affermare il valore della parola scritta, contro un sistema di comunicazione impoverito e sopraffatto dal dominio delle immagini. Il suo orientamento anticonformista è aperto alla pluralità della creazione letteraria di alto livello, senza distinzione tra scrittori noti o esordienti o del tutto sconosciuti. Anche quest'anno ha fatto discutere molto la impopolare scelta di non assegnare il Premio Narrativa, poiché, secondo la giuria, non vi erano opere valide per l'assegnazione, come è accaduto nel '93 per la sezione della Critica e ancora una volta nel '95 sempre per quella della Narrativa con l'effetto di un ampio e serrato dibattito che coinvolse anche le maggiori testate italiane e le giurie di altri noti premi (come il Campiello). Ma è proprio grazie al suo rigore che la manifestazione rappresenta, ad oggi, uno degli avvenimenti più rilevanti nell'ambito della vita culturale italiana.